AMBURGO










10 GIUGNO 2011
Amburgo, con più di 1.700.000 abitanti, è la seconda città della Germania, preceduta solo da Berlino.
Per poter arrivare ad Amburgo, le navi devono navigare lungo il fiume Elba e così facciamo noi.
Il panorama è meraviglioso. Case bellissime e spiaggette private si affacciano sulle sponde del fiume, avvolte in un verde smeraldo incredibile.

Fiume Elba

Arriviamo al porto di Altona in tarda mattinata ed il tempo è estremamente clemente: il sole brilla alto nel cielo e la temperatura è calda e avvolgente. Il porto di Altona è un porto mercantile e il movimento di navi commerciali è imponente.
Sbarchiamo intorno alle 11.15 e prendiamo lo shuttle bus che ci porterà in centro città. Dal bus possiamo iniziare a vedere i primi scorci di Amburgo come il fishmarket con i suoi ristorantini.
Iniziamo la nostra visita di Amburgo dalla piazza principale della città, dove si trova il Rathaus (il municipio). Nel 1842 il municipio di Amburgo venne completamente distrutto da un incendio ed il nuovo municipio venne inaugurato nel 1897. E' un edificio molto bello. Non è nel solito stile anseatico: infatti ha una facciata molto decorata, con un'infinità di statue scolpite. Sono particolari anche i colori, il tetto infatti è azzurro... anzi direi quasi verde acqua. Vi assicuro che in una grande città come Amburgo si fa notare.
Rathaus

Usciti dal municipio ci dirigiamo verso il Binnenalster, un bacino d'acqua con al centro la fontana dell'Alster.
Il panorama dalla banchina è veramente suggestivo. Intorno al Binnalster si sviluppa il Jugfernstieg, una zona della città motlo elegante.
Successivamente ci dirigiamo verso il Planten un Blomn, una splendida area verde nel pieno centro di Amburgo. E' da mozzare il fiato. Fiori, piante e prati verdi si stendono in uno spazio infinito. La pace e la quiete che si respira qui dentro è stupefacente, soprattutto se si pensa di essere al centro di una città così grande.
Lungo il percorso incontriamo delle piccole terrazze sulle quali ci sono delle sedie in legno bianco dove potersi tranquillamente accomodare e godersi un pò di tranquillità. Il tutto ovviamente circondato da una moltitudine di fiori incredibile. Nel laghetto invece incontriamo anatre di ogni colore e dimensione e inaspettatamente anche una simpatica tartaruga che sembra godersi il tepore del sole. Camilla ovviamente è impazzita dallo stupore e dalla felicità di poter stare in un parco a saltare e correre. Solitamente vediamo monumenti, piazze ed edifici, ma questo angolo di verde è sicuramente un punto di Amburgo da non perdere.

Planten un Blomen

Proseguiamo il nostro giro verso la chiesa di St. Michel, che è sicuramente una costruzione molto significativa in stile barocco. Il campanile "Michel", è dotato di una piattaforma panoramica dal quale è possibile ammirare la città.

Purtroppo per piccoli problemi "tecnici" (con i bambini a volte può succedere) siamo costretti ad interrompere la nostra visita ed a tornare sulla nave, ma devo dire che Amburgo è proprio una bella città. E' molto pulita ed ordinata e direi anche facile da girare a piedi, ma molto di più in bicicletta. Infatti la città è dotata di un'ottima linea di pista ciclabile ed in molti punti è possibile noleggiare le bici.
Sicuramente da rivedere, magari su due ruote.


Nessun commento:

Posta un commento