LAGO DI GARDA 2012










18-25 AGOSTO 2012
Anche quest'anno abbiamo deciso di trascorre le vacanze di agosto sul Lago di Garda. Come ben sapete la nostra famiglia ha un nuovo componente, Pinkipai ed è stato quindi fondamentale trovare una struttura che lo accogliesse senza difficoltà.
Alloggiamo al B&B SoleLuna a Bardolino (www.bb-soleluna.com). Il posto è incantevole e la famiglia è splendida. Hanno una loro produzione di olio, vino e anche oli essenziali. La colazione è spettacolare, sulla terrazza si gode un panorama mozzafiato e potersi fare un super cappuccino (super per dimensioni e gusto) è veramente appagante. C'è una bella e grande piscina immersa nel verde, con angolo idromassaggio, che ovviamente accoglierà Camilla per tutta la settimana.
A differenza dello scorso anno, questa vacanza sarà più tranquilla, all'insegna dell'ozio (piscina, piscina e ancora piscina) e ci dedicheremo alla vista delle varie località durante la sera (scelta azzeccata considerato il gran caldo!), quindi qui di seguito troverete la descrizione solo delle sere passate nei diversi paesi. L'obiettivo  è riuscire a vedere le località non vitate lo scorso anno e riuscire quindi a terminare il lato veneto del lago di Garda.

18 agosto - BARDOLINO
E' la prima sera sul lago di Garda e restiamo a Bardolino. Ceniamo al ristorante "Casanova" dove troviamo un'accoglienza incredibile. Ci offrono l'aperitivo e a fine pasto anche un sorbetto... insomma cose d'altri tempi (non per niente si chiama Casanova). Passeggiamo lungo le rive del lago che conferma l'incanto dello scorso anno. Il lungolago è meraviglioso, molto curato e oserei dire "moderno". Anche il centro è spettacolare: le viette piene di negozi che si intersecano l'una con l'altra, accolgono i turisti arrivati per godersi il lago di Garda.

19 agosto - LAZISE
Lo scorso anno abbiamo soggiornato a Lazise per qualche giorno, quindi lo conosciamo abbastanza bene. Oggi il lungolago ed il centro accolgono vari stand per la festa dell'ospite. L'atmosfera di Lazise è la stessa trovata l'anno scorso: accogliente, intima, raffinata. E' un piccolo paese molto bello, con il centro, racchiuso dalle mura antiche, molto affascinante. Decidiamo di cenare alla Taverna Marconi. Tutto molto buono, peccato però per i tempi di attesa un po' lunghi (soprattutto per il caffè...). Proseguiamo il nostro giro sul lungolago e poi intorno alle mura, che illuminate nel buio della sera sono ancora più belle. Forse sarà perchè siamo ancora nel weekend, ma anche qui come ieri a Bardolino, troviamo molta gente. I turisti hanno veramente invaso Lazise e so che è strano ma ci sentiamo quasi noi stranieri in Italia. Non so per quale motivo, ma noi italiani consideriamo poco queste zone, mentre all'estero sono molto apprezzate... com'è giusto che sia!

20 agosto - TORRI DEL BENACO
Questa sera siamo a Torri del Benaco. E' un paese molto piccolo un po' più in alto di Bardolino. Arriviamo con la macchina proprio a ridosso del Castello Scaligero che svetta sulla costa del lago. Entriamo in centro e capiamo subito che è più piccolo e forse anche un po' meno frenetico di Bardolino o Lazise (forse anche perchè è lunedì) ma ha comunque il suo fascino. Giriamo tra le viette che sono molto caratteristiche. Anche qui, come negli altri paesi sul Garda, notiamo una gran cura e pulizia del territorio... tutto è accogliente e ricco di particolari. Percorrendo il lungolago troviamo molti locali, di ogni genere. Scegliamo di cenare al ristorante Berengario. Ci troviamo molto bene. Buona la cucina e ad un buon prezzo. Dopo cena ci incamminiamo nuovamente sul lungolago fino ad arrivare in piazza Calderini, dove si trova l'Hotel Gardesana che anticamente era la sede del Capitanato, costruita nel 1452. Prima di tornare al B&B entriamo nel piccolo parco dentro le mura del Castello, da dove se ne può ammirare la facciata posteriore.
Torri del Benaco è piccolo ma davvero bello, oserei dire un po' "di nicchia". Da vedere sicuramente!

21 agosto - PESCHIERA DEL GARDA
Oggi è la volta di Peschiera del Garda. E' uno tra i paesi più grandi del versante veneto del lago (forse il più grande) ed è subito intuibile appena entrati. Peschiera del Garda è circondato da un'antica cinta muraria con molti tratti sopraelevati dai quali è possibile ammirare la cittadina ed il lago. Iniziamo a girare per i vicoli pieni di negozi e ristoranti. I turisti sono tanti e questa volta incontriamo anche parecchi italiani. Per cena abbiamo l'imbarazzo della scelta... optiamo per "L'Osteria" che si rivela una scelta azzeccata. Mangiamo molto bene ed il locale è veramente carino. Proseguiamo la nostra visita percorrendo parte della cinta muraria ed in effetti il panorama da qui non è affatto male. Anche Peschiera del Garda conferma la bellezza ed il fascino di queste località.

22 agosto - GARDA
L'ultimo paese che ci manca da visitare della parte veneta del lago di Garda è Garda (Malcesine l'avevamo già visto lo scorso anno). Il caldo oggi però è veramente soffocante... in giornata il termometro ha toccato i 38° e sia per i nostri corpi che per i nostri umori (soprattutto il mio) la cosa non è affatto positiva! Entriamo nell'area pedonale e girando per le varie viette si notano subito gli stendardi che identificano le diverse contrade. I vicoli sono molto carini e si trovano degli angoli caratteristici. Ci spostiamo sul lungolago ma il caldo è insopportabile e sinceramente fatichiamo a goderci le bellezze del luogo. Per assurdo è più respirabile l'aria all'interno delle vie! Comunque anche qui il lungolago è meraviglioso e ben curato. Per cenare ci dirigiamo nuovamente verso il centro pedonale e decidiamo di fermarci in una trattoria particolare, si chiama "Casa Lady". E' piccolo e veramente caratteristico e soprattutto mangiamo molto bene. Vorremmo fermarci di più, ma veramente stiamo soffocando... sono le 21.00 e ci sono ancora 33°, anche Pinkipai è stremato (con tutto quel pelo poi!!!).
Garda è carino, ma purtroppo ha pagato lo "scotto" (in tutti i sensi) della temperatura troppo alta.

Le ultime due giornate e relative sere le passiamo a Bardolino... nell'ozio più totale! Avevamo programmato una gita a Verona con la bicicletta, ma il caldo torrido ha reso impossibile la cosa.
Un ringraziamento particolare lo dobbiamo a Damiano ed Anita del B&B SoleLuna: ci siamo sentiti veramente come a casa, la loro affabilità, simpatia e gentilezza ci ha permesso di passare una fantastica settimana di relax in un posto stupendo e poi la piccola Francesca... che carina! Grazie!




Nessun commento:

Posta un commento