AOSTA









20-22 DICEMBRE 2014
Il Natale si sta avvicinando e non potevamo certo farci mancare una visita ai mercatini. La meta di quest'anno è Aosta.
Qualche anno fa abbiamo alloggiato in un bellissimo B&B a Saint Vincent, Le Rosier (www.lerosier.it) e ricordandolo con grande piacere, decidiamo di prenotare anche per questo weekend.
E' stato il primo B&B in assoluto in cui siamo stati, quello che ha dato il "via" ai nostri soggiorni "in famiglia" e che ci ha fatto amare tanto questo tipo di vacanza.
Arriviamo in tarda serata e Omar ci accoglie con grande cordialità. Ha disposto per noi il bilocale, perfetta per le nostre esigenze (Pinkipai ovviamente è con noi).
La mattina seguente facciamo un'abbondante e deliziosa colazione in una saletta bellissima, molto calda e accogliente. Al termine partiamo alla volta di Aosta.
I mercatini sono allestiti in uno scenario incantevole, nell'area archeologica del Teatro Romano. Appena passato l'ingresso vediamo i primi chalets di legno che ospitano i vari espositori. Ci sono prodotti tipici, artigianato locale, candele, cappelli di lana, bambole di pezza e molto altro. Giriamo tra le viette decorate a festa e iniziamo a fare i nostri acquisti, tra i quali non poteva certo mancare la fontina. Il simpatico espositore rimane a bocca aperta quando, convinto di venderci il solito pezzetto di formaggio, si sente dire da mio marito: "No, non un pezzo... voglio mezza forma!". Intanto che la nostra piccola quantità di formaggio viene preparata, la mia dolce metà adocchia anche il lardo di Arnard... già che ci siamo!


Il tempo passa e i nostri pancini iniziano a farsi sentire. Ci fermiamo in uno chalet da dove arriva un profumino molto invitante... polenta e cervo ci aspettano! Anche Pinki è molto felice della scelta... adora la polenta!
Terminato il pranzo, l'attenzione di Alberto viene attirata da un particolare salume. La forma ricorda molto la bresaola, ma all'assaggio sembra di assaporare la carne salada trentita. Ne prendiamo un pezzo intero, ovviamente.
Proseguiamo nel nostro gironzolare e dopo esserci scaldati con un buon bicchiere di succo di mela caldo, facciamo l'ultimo acquisto: il Génépy.
Usciamo dal Teatro Romano e ci dirigiamo verso piazza Chanoux, dove ci accoglie la tradizionale "Mostra-Mercato di Natale". Qui possiamo vedere prodotti fatti a mano, oggetti in legno, ferro, quadri e molto altro.

Piazza Chanoux
Iniziamo a essere un pochino stanchi, quindi risaliamo in macchina e tornare al B&B. Anzichè prendere l'autostrada però, percorriamo la statale per goderci con più tranquillità il panorama.
Per la cena decidiamo di sfruttare la piccola zona giorno del nostro bilocale, dotata anche di forno microonde, mettendoci a tavola comodi e in pigiama... che pacchia!
Sfruttiamo la serata tra coccole e risate.
Il giorno successivo facciamo nuovamente una meravigliosa colazione immersi nel panorama innevato e dopo aver salutato Omar, ripartiamo alla volta di casa.
La Valle d'Aosta è bella e accogliente e i suoi abitanti sono gentili e ospitali. Aosta è una cittadina non molto grande, vivibile e raffinata. Sicuramente da vedere.

Nessun commento:

Posta un commento